12-07-20

Ricerca Indipendente

Home di Ricerca Indipendente

Analisi dettagliata e completa della questione coronavirus, a cura del Prof. Marco Mamone Capria, quarta versione. Download
A tre mesti dalla prima versione (30 marzo), il quadro generale è adesso molto meglio definito, e sostanzialmente le informazioni emerse successivamente hanno confermato o completato le principali congetture avanzate.

Che cosa sta succedendo in Italia da un punto di vista sanitario?
Sembrerebbe una domanda retorica, vista l'occupazione, da quattro mesi, dello spazio dell'informazione da parte di una sola tematica: l'epidemia di covid-19. In prima approssimazione, e per fissare la terminologia, il covid-19 è una sindrome respiratoria correlata a un nuovo coronavirus umano, detto SARS-CoV-2 o, per brevità, cov-2 (“covid” sta per “coronavirus disease”, cioè malattia da coronavirus, mentre SARS sta per “Severe Acute Respiratory Syndrome”, cioè sindrome respiratoria acuta grave).
Il cov-2 appartiene a una specie di coronavirus «che contiene centinaia di virus noti prevalentemente isolati da umani e diversi pipistrelli»

In questi mesi se i notiziari hanno trattato di qualsiasi altro argomento, è stato quasi esclusivamente in relazione a questa epidemia: sembrava che non ci fosse nessun altro fatto indipendente, per esempio di politica nazionale o internazionale, su cui valesse la pena di dirigere l’attenzione dei cittadini.

Ogni anno muoiono 3,1 milioni di bambini di sottonutrizione, la principale causa della quale è la povertà.
È una statistica di cui non si è mai sentito parlare (tranne che come considerazione collaterale nella forma: come faranno ad affrontare il covid19?...).
Il fatto che si parli tanto di un solo tema non significa necessariamente che si stia facendo un'informazione corretta.
Meno ancora ci si può considerare garantiti da quelle agenzie che esistono apposta per bollare come falsa qualsiasi opinione o notizia in contrasto con la verità governativa.

Dott. Stefano Scoglio, pubblicato su Facebook il 29/06/2020
Fonti a fine articolo

Ormai non muore più nessuno (e noi sappiamo che in realtà non è mai morto nessuno di Covid-19, ma di altre patologie preesistenti o di terapie sbagliate).
I reparti di rianimazione sono vuoti, ed è quindi diventato impossibile procurarsi morti freschi.
E allora come come si fa a prorogare la finta pandemia?
Occorre prorogarla almeno fino all’autunno, quando le mega-vaccinazioni in corso (vedi i 15.000 adolescenti vaccinati con 4-5 vaccini simultaneamente in questi giorni a Treviso) e in programma (obbligo di vaccinazioni influenzali per gli ultra-65enni in diverse regioni italiane) porteranno nuove forze fresche alla causa della vita perennemente pandemica.

Così, per prorogare la pandemia, si inventa una nuova patologia: l’asintomaticità!
Ti ostini a voler star bene? Non hai un cazzo di sintomo? Non ti illudere, noi sappiamo che in realtà sei malato, perché sei asintomatico.

16 giugno 2020, i parlamentari brasiliani fanno irruzione in un ospedale in cui si dichiaravano 5000 “infetti da coronavirus”, trovano l’ospedale praticamente vuoto.
Stanno frodando tutti.

È con piacere che ho pubblicato il video con le voci in lingua italiana per chi non ama leggere i sottotitoli.
Per coloro che sono stati ipnotizzati dal televisore e che ancora non sanno niente, questo video è CENSURATO su tutte le piattaforme di regime del NUOVO ORDINE MONDIALE che ha preso possesso SILENZIOSAMENTE dell'INTERO MONDO con la strategia di diffusione della paura attraverso la pandemia di un virus che non c'è.

Questo signore ha scoperto sostanze velenose nelle mascherine che la Protezione Civile ha fatto recapitare a casa nostra.
Velenose in tutti i sensi, anche per inalazione.

Systemgear