Caricamento in corso...
Chiudi
Cosa ti piacerebbe condividere oggi?
Puoi anche preferire questi tipi di commento per avere un accesso più rapido
Foto
File
Link
Stato
Foto
File
Link
Condividi ciò che c'è di nuovo...
  Aggiungi foto   Clicca o trascina qui le foto per caricarle
In attesa Preparazione al caricamento... Caricamento... Caricamento fallito. (guarda dettagli) Caricamento completato.
( restanti)
Aggiungi File Fare clic o rilasciare i file qui e carica
Digita un hashtag per iniziare a cercare i tag
La parola chiave non corrisponde a nessun tag
Digita il nome di un tuo amico
Non ho trovato nessun amico con quel nome
La parola chiave non corrisponde ad alcuna emoticon
Chiudi
Chiudi

Tabella dei Cookie

I cookies di questo sito sono disabilitati.
Puoi cambiare la tua scelta in qualsiasi momento cliccando il bottone "Accetta Cookies".

Chiudi
Attivismo e Comunicazione
Video di attivismo e comunicazione
Video
Nessun video disponibile.
00:04:47
Artur Pawlowski, il Pastore capo della chiesa polacca "Street Church and Cave of Adullam a Calgary" in Alberta,...
Artur Pawlowski, il Pastore capo della chiesa polacca "Street Church and Cave of Adullam a Calgary" in Alberta, Canada, caccia una squadra di poliziotti che voleva interrompere o disturbare le celebrazioni pasquali con la scusa del Covid-19.
Nessuno, anche in Italia, ha il diritto di entrare in una abitazione o in un luogo privato senza un mandato di perquisizione autorizzato da un giudice.
Link al profilo Facebook di Artur Pawlowski: https://www.facebook.com/ArturPawlowskifromCalgary
Video originale: https://www.facebook.com/100000518381352/videos/4694519653908601
Altro
00:02:32
Primo video di presentazione di Ricerca Indipendente, 2 febbraio 2019
00:01:33
Informazioni tratte da Wikipedia circa le vicende giudiziarie di Ilaria Capua:
"Il 4 aprile 2014, secondo quanto...
Informazioni tratte da Wikipedia circa le vicende giudiziarie di Ilaria Capua:
"Il 4 aprile 2014, secondo quanto scritto dal settimanale L'Espresso, fu iscritta nel registro degli indagati per associazione per delinquere finalizzata alla commissione dei reati di corruzione, abuso d'ufficio e traffico illecito di virus. L'indagine avrebbe coinvolto in tutto 38 persone. Questa presunta cessione illecita di stipiti virali avrebbe avuto lo scopo di sfruttare illecitamente il brevetto DIVA e di creare un cartello nella produzione di vaccini contro l'influenza aviaria.
La dottoressa Capua, rigettando pubblicamente tutte le accuse, querelava il settimanale per diffamazione a mezzo stampa.
Dopo il trasferimento dell'inchiesta partita da Roma a tre procure del Veneto, nel luglio del 2016 fu prosciolta dall'accusa di "traffico illecito di virus", nell'inchiesta della procura di Verona, perché "il fatto non sussiste".
In seguito a questa vicenda, Ilaria Capua ha lasciato la Camera dei Deputati il 28 settembre 2016 trasferendosi in Florida.
Il procedimento per diffamazione a carico dell'autore dell'articolo de L'Espresso venne archiviato (aprile 2018); il Giudice per le indagini preliminari ravvisò però il reato di pubblicazione arbitraria di atti di un procedimento penale."
Altro
00:02:19
16 giugno 2020, i parlamentari brasiliani fanno irruzione in un ospedale in cui si dichiaravano 5000 “infetti da...
16 giugno 2020, i parlamentari brasiliani fanno irruzione in un ospedale in cui si dichiaravano 5000 “infetti da coronavirus”, trovando l’ospedale praticamente vuoto.
Il video originale non è più disponibile, l'account Twitter dell'utente è stato sospeso.
Sono ancora visibili i commenti degli utenti, ma il video ovviamente no.
Posto comunque il link al video originale: https://twitter.com/AOECOIN/status/1272712575537438720
Altro
N/A
Negli Stati Uniti Fox News sta indagando sulla figura di Fauci in relazione all'origine di una pandemia che ha...
Negli Stati Uniti Fox News sta indagando sulla figura di Fauci in relazione all'origine di una pandemia che ha stravolto il mondo. Una emergenza cavalcata ch...
Altro
00:00:16
Josephine Witt, ex attivista delle Femen, il 15 aprile del 2015 assaltò "armata" di coriandoli l'allora presidente...
Josephine Witt, ex attivista delle Femen, il 15 aprile del 2015 assaltò "armata" di coriandoli l'allora presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi al termine di un vertice sulla politica monetaria, a Francoforte. Indossando una maglietta con la scritta "No alla dittatura della Bce", Josephine saltò sul tavolo di fronte ad uno spaventato Draghi, gridando slogan e lanciando volantini "No alla dittatura della Bce".
Altro
Impossibile caricare il contenuto del tooltip.








Privacy Defender